CASE STUDY: Nuovi clienti per chi smaltisce l’eternit

Uno degli obbiettivi di una consulenza web marketing efficace è sempre più spesso quello di facilitare l’incontro tra domanda e offerta. Perché procurarsi clienti soprattutto in questi tempi critici è per molte aziende sempre più difficile.

Il bello è che, in certi mercati i potenziali clienti in cerca di prodotti o servizi di aziende affidabili sono numerosi. Il problema è invece che le aziende non riescono ad “intercettarli”. Ed è proprio qui che interviene il consulente di web marketing che con strumenti e strategie specifiche “dirotta” i potenziali clienti verso l’azienda che a lui si affida.

Come esempio al riguardo oggi voglio mostrarvi il caso di una lead generation da web (raccolta di contatti commerciali), che utilizza pubblicità AdWords su Google e che ho implementato per delle aziende che si occupano di smaltire l’eternit e l’amianto.

Come quasi tutti sanno in Italia esiste ancora una enorme quantità di amianto e in particolare di eternit da bonificare o smaltire. Le persone in cerca di un’azienda affidabile che offre questi servizi sono quindi numerose. Il problema per le aziende è solo quello di venire in contatto con tutti questi potenziali clienti. E un modo davvero efficace per riuscirvi è la lead generation da web.

Per darvi un dato concreto su cui ragionare, riporto qui sotto uno screenshot di alcune e-mail di contatti commerciali ricevuti grazie alla campagna di lead generation:

Risultati campagna webmarketing eternit

Come potete vedere in tre giorni sono state ricevute 9 e-mail da parte di persone interessate ad un servizio per smaltire l’eternit o l’amianto. Che vuol dire in media tre richieste commerciali al giorno.

Si tenga presente che tre richieste al giorno riguardavano tutto il territorio nazionale. Per aziende che, come la maggior parte, operano a livello regionale, il numero di richieste sarebbe certamente minore ma potrebbe comunque essere ampliato in maniera considerevole agendo su alcuni fattori di impostazione della campagna.

Difatti la campagna in questione, anche per motivi di budget, era stata mantenuta ad un livello medio-basso. Quando però il budget lo consente è possibile implementare campagne più ampie in modo da ricevere un numero maggiore di richieste.

Faccio anche notare che in questo case study mostro direttamente i contatti ricevuti, invece che la solita schermata della campagna AdWords, perché la campagna in questione si basa sia su pubblicità AdWords che su tecniche di ottimizzazione per motori di ricerca. E’ quindi una campagna “ibrida” che integra i contatti commerciali ottenuti con pubblicità su Google con quelli ottenuti posizionando appositi siti al TOP dei motori di ricerca.

E’ un’altro esempio di come in determinati mercati sia possibile ottenere richieste commerciali con un investimento relativamente contenuto e che comunque viene recuperato, moltiplicato diverse volte, con la vendita dei servizi o dei prodotti dell’azienda che riceve i contatti.

Ottieni risultati da una consulenza web marketing